Artivarti

“Non è che ho paura di morire, solo che non voglio esserci quando accadrà” diceva un personaggio di Woody Allen. Immaginiamo, invece, di esserci, svegli, presenti e più vivi che mai e che senza accorgercene il tempo ci giochi uno scherzo beffardo. Improvvisamente il suo inesorabile avanzare ci concede uno dei suoi infiniti momenti, prende la parola, o meglio, carta e penna e ci avvisa direttamente che nell’arco della giornata l’aldilà diventerà l’aldiquà e che la vita e la morte si scambieranno i ruoli.

"Storie di donne ebree" rappresenta in versione scenica le drammatiche vicende di alcune donne ebree, italiane e non, a seguito della introduzione delle leggi razziali in Italia e delle persecuzioni naziste e fasciste nei Paesi occupati. Vicende ambientate a Portogruaro e in Ucraina. Due gli spettacoli, con ingresso gratuito, al teatro Russolo. Al mattino per gli studenti delle Superiori, alla sera per la cittadinanza. Sarà data lettura ad un messaggio della senatrice Liliana Segre.

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut

×

Ciao!

Per informazioni o iscrizioni seleziona un contatto e avvia una chat WhatsApp o scrivi a: info@artivarti.it

× Informazioni